Richiedi subito un preventivo sulle arance di Ribera DOP o contattaci al numero 3371098096 Dott. Salvatore Martorana anche su Whatsapp whatsapp

Bevande fatte con l'arancia

Utilizzando le arance di Sicilia, inoltre, è possibile preparare varie tipologie di bevande, sia alcoliche che analcoliche. Nei paesi anglosassoni, ad esempio, è molto apprezzato il cosiddetto Punch, una bevanda alcolica molto utilizzata nei party: alzi la mano chi non ha mai visto uno di quei film americani dove, al ballo di fine anno, i bulli provano ad introdurre delle bevande alcoliche di nascosto con cui allungare il punch (per l’occasione realizzato senz’alcool) contenuto in pentoloni di dimensioni piuttosto generose.

Come preparare il Punch

Da notare che il punch, in genere, va servito caldo, quindi è preferibile consumarlo durante i mesi invernali, magari durante una di quelle serate in cui il tempo è brutto e ci si riunisce in casa per passare una bella serata tranquilla tra amici o parenti. L’invenzione di questa bevanda si deve agli inglesi che la importarono dalle Indie Orientali. Il termine punch significa cinque nell’antico sanscrito e sta ad indicare il numero di ingredienti che servono per la preparazione, anche se col tempo sono state ideate diverse varianti, sia alcoliche che analcoliche. La ricetta che vi stiamo per proporre ha un certo grado alcolico, si segnala per un deciso sapore di arance ed un gusto abbastanza dolce.

Per ottenere due litri di punch, dovrete usare un litro d’acqua, 700 grammi di zucchero, tre arance fresche non trattate ed una bottiglia di Aperol. Lavate le arance di Sicilia e togliete lo strato superiore della buccia (cioè senza la parte bianca). Tagliate a metà le arance e spremetele, filtrando il succo con un colino. A questo punto, mischiate acqua e zucchero e scaldate a fuoco lento finché tutto lo zucchero non si sarà sciolto. Mischiate il succo, l’Aperol e l’acqua zuccherata e infine aggiungete le bucce delle arance siciliane che avete tagliato inizialmente. Lasciate il tutto ad insaporire per alcuni minuti e prima di servirlo riscaldatelo. Se preferite, durante la preparazione potete usare un altro alcolico e, se è di vostro gradimento, potete aggiungere anche una stecca di cannella.

Cocktail all'arancia: Tequila Sunrise e Mimosa

Un cocktail da servire freddo, e quindi adatto anche a periodi diverso da quello invernale è invece il Tequila Sunrise. Si tratta di un long drink abbastanza famoso per la cui preparazione bastano pochi minuti e pochi passi. Esso si ottiene, in primo luogo, versando in un bicchiere da cocktail alcuni cubetti di ghiaccio. Aggiungete la tequila, e nel frattempo lavate un arancia di Sicilia e spremetela. Filtratene il succo e versatelo nel bicchiere insieme al ghiaccio ed alla tequila. Aggiungete della granatina e mescolate per bene il tutto. Per decorare, aggiungete una ciliegia candita e mezza fetta d’arancia sul bordo del bicchiere: il vostro Tequila Sunrise è pronto!

Un altro cocktail alcolico che va molto di moda è il cosiddetto Mimosa. Esso ha un contenuto alcolico piuttosto leggero e va quindi molto bene anche per contesti sociali sobri e un po’ chic, tanto da essere utilizzato anche come aperitivo. Anche nel caso del Mimosa, ci troviamo di fronte ad un cocktail semplice da realizzare anche senza avere grandi capacità da barman, l’ideale per chi vuole una bevanda all’arancia senza troppa fatica. Per preparare un Mimosa prendete un’arancia di Sicilia, lavatela e tagliatela in due. Spremetene metà e versate il succo in un calice da spumante. A questo punto aggiungete una quantità pari al succo (circa 75 ml) di spumante Brut che avrete messo a raffreddare in freezer. Usate la metà dell’arancia che non avete spremuto per tagliarne una fetta che taglierete nuovamente a metà ed inserirete sul bicchiere per decorarlo. Adesso non vi resta che godervi il vostro Mimosa.

Sciroppo all'Arancia, rimedio naturale per l'influenza

Infine, poiché le arance siciliane sono un frutto prevalentemente invernale che, tra le proprie qualità, annovera anche un ricco contenuto di vitamina C (che è utilissima nel combattere gli stati influenzali), vi spiegheremo come preparare un eccellente sciroppo alle arance che vi aiuterà a prevenire febbre, raffreddori ed altri tipici malesseri stagionali. Come sempre, vi suggeriamo di procurarvi delle arance di alta qualità, meglio se ottenute con metodi naturali e con lotta integrata. Per realizzare questo sciroppo userete un chilogrammo di zucchero ogni mezzo litro di succo, quindi sappiatevi regolare con le dosi. Lavate le arance e sbucciatele in modo tale da eliminare tutta la parte bianca. Spremete le arance e filtrate il succo. A questo punto, mettete in un contenitore il succo e lo zucchero e fate bollire mescolando continuamente. Proseguite per 20 minuti di ebollizione molto lenta con fiamma al minimo. Al termine spegnete la fiamma e, lontano dai fornelli, aggiungete le scorze tagliate all’inizio. Lasciate raffreddare, filtrate il tutto e travasatelo in bottiglia.

Vuoi acquistare le Arance di RIbera DOPi e riceverle a casa tua?

CLICCA QUI per accedere alla vendita online delle arance di Ribera e dei prodotti tipici della Sicilia, oppure CONTATTACI VIA MAIL per richiedere un preventivo sul prezzo delle arance o contattaci al numero 3371098096 - Dott. Salvatore Martorana